How Food and Beverage Companies Can Overcome Supply Chain Disruptions

L'industria alimentare e delle bevande deve affrontare molte sfide. Rispondere rapidamente alle richieste in rapida crescita dei consumatori, aumentare i requisiti per la sicurezza alimentare e la conformità normativa e migliorare la produttività aumentando la qualità dei prodotti sono solo alcuni degli ostacoli che l'industria deve superare. Nel 2020, è stata fatta luce sulle aree più deboli e più forti della gestione della catena di distribuzione. Superare e adattarsi a queste sfide è ancora oggi una priorità per garantire che ingredienti e prodotti siano consegnati in tempo e nelle giuste condizioni.

Adattarsi a un paesaggio che cambia

Il requisito di soddisfare i nuovi standard e regolamenti include la necessità per le aziende di adattarsi alle mutevoli richieste dei consumatori. Devono anche soddisfare le aspettative riguardo all'integrità e alla sostenibilità del prodotto, o rischiano di rimanere indietro rispetto alla concorrenza.

Fabien Bergeron, Key Account Manager di Global Trade Magazine, evidenzia alcune delle questioni chiave che le aziende del settore alimentare e delle bevande stanno affrontando e le soluzioni necessarie per superare il 2021:

  •  Un maggior volume di transazioni direct-to-consumer (DTC). Con un maggior numero di consumatori che fanno acquisti da casa, la creazione e la gestione di queste reti di distribuzione sono diventate un lavoro a tempo pieno per le organizzazioni del settore alimentare e della ristorazione.
  • L'interruzione della continuità della catena di distribuzione end-to-end ha aumentato il prezzo globale dei prodotti alimentari e delle bevande e ha reso la fornitura globale di cibo più inaccessibile.
  • Interruzione delle reti di trasporto necessarie per poter consegnare questi ordini DTC (per esempio, carenza di autisti di camion, carenza di container oceanici, limiti di capacità di trasporto, ecc.)
  • Presenza, struttura e localizzazione della forza lavoro. Nonostante l'attuale situazione economica, la manodopera disponibile è ancora difficile da trovare in certe zone..
  • Le limitazioni nei viaggi aerei dei passeggeri hanno avuto un impatto considerevole sul trasporto aereo delle merci, il metodo con cui vengono trasportati la maggior parte dei prodotti deperibili. (Secondo DHL, la capacità di trasporto aereo delle merci è diminuita di oltre l'80% sulle rotte tra Europa e America Latina nel 2020).
  • Mancanza di materie prime e scorte di componenti che incidono sulla produzione.
  • Scorte di magazzino che hanno un impatto sulle vendite delle aziende di produzione e distribuzione".

Bergeron continua a spiegare i tre passi che tutte le aziende alimentari e delle bevande possono fare ora per rendere le loro catene di distribuzione più resilienti e responsabili. Alcune delle misure proattive da prendere includono:

1.    Focus sulla versatilità del go-to-market

2.    Aumentare la gestione della catena di distribuzione end-to-end 

3.    Sfruttare gli ecosistemi tecnologici

 

Visibilità digitale

La realizzazione di soluzioni innovative non è mai stata così importante. Le capacità tecnologiche di Industry 4.0 aumentano la capacità di soddisfare i requisiti di produttività e di migliorare l'efficienza delle risorse, oltre a sostenere i processi di qualità.

La flessibilità dei sistemi a prova di futuro può sostenere e crescere con le esigenze del business. Per un funzionamento costante, continuità e prestazioni per soddisfare la conformità con la normativa sugli alimenti e le bevande, i requisiti dei rivenditori e le richieste dei consumatori.

Scopri di più su questo argomento:  What’s Keeping Food and Beverage Companies Up at Night in 2021? - Global Trade Magazine